Political Shaman Sisu

domenica, maggio 17, 2009

COSTATANDO LA VERITA' DELL'ANALFABETISMO LOGICO


Giacomo Montana

Ero e sono presente a guardare tutto quello che accade intorno a me, comprese le diverse verità di comodo che parecchi soggetti, per maggiore propria comodità, vogliono politicamente fare credere al popolo. In questo frangente ho visto molto di più di quanto si possa umanamente dire ed ho lucidamente compreso sino a quanto l'ipocrisia e la saccenteria può, a danno altrui, logorare e distruggere la gente inerme, che si trova nella meravigliosa valle della lealtà, della sincerità e della buona fede.

Le sotterranee devianze che si fanno scudo della politica chiamano democrazia e progresso, come incentivo per i più meritevoli, il lasciare via libera a quanti apparentemente si dimostrano attivi, spesso fraudolentemente, e carichi di idee, cambiate poi a danno di qualche ignaro e innocente cittadino. Da questa concezione del potere discendono a un tempo l'intorpidimento etico-civile e il crescente pauperismo culturale, che lasciano in continua attesa di una stretta legislativa che argini l'incalzante impunità e la parallela corruzione, lasciando ancora funzionanti i canali di comunicazione e intesa dei malviventi.

A questo punto ci si potrebbe chiedere: “che cosa fanno le istituzioni più responsabili della nostra società per fermare ed estirpare tali aberrazioni?” “Che cosa fanno la scuola, i media e le religioni che vengono poste a conoscenza delle associazioni finalizzate per delinquere e mascherate per non sembrare quello che in realtà fanno e sono?” “Perché si nasconde l'esistenza di uno stato nello stato, laddove si dimostra che questo esiste con la tolleranza delle più indecenti impunità?”

Per giungere a questo lucido concetto è necessario osservare ogni fatto senza alcuna prevenzione a danno o in favore di qualcuno, perché questo sarebbe come cadere in un baratro buio dal quale poi non vi è nessuna facile uscita (oggi vi ci sono caduti in parecchi). E' altresì indispensabile penetrare con le mente e col cuore nello spirito e quindi nell'essenza delle cose, dei fatti e delle apparenti versioni e ciò senza eseguire frettolose valutazioni.

Tutto questo offre un quadro di luce, di chiarezza e trasparenza che rasserena e dona la tranquillità soprattutto di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Allo stesso tempo si combatte meglio il rischio di potere essere maldestramente e con facilità confusi, illusi, collusi, come vediamo accadere in maniera subdola o anche spudorata persino in campo giudiziario, laddove vi sono accordi fraudolenti di due parti in danno di una terza e specialmente di un avvocato con la parte avversa a danno del proprio raggirato e già danneggiato e beffato cliente.

Per realizzare e divenire protagonisti di questo quadro e progetto di autodifesa contro le ignominie si deve avere nel cuore anche il “Sisuismo” e chi mi ha letto in precedenza in questi ultimi anni lo sa, è una scelta ideologica importante da comprendere e attuare contro chi bluffa in politica. Questo perché siamo caduti e giunti così in basso, sino a che dai mezzi mediatici veniamo informati circa gli stupri e le altre violenze bestiali più assurde praticate senza alcun timore.

Ritengo che anche essere Sisuisti a questo punto sia un altrettanto diritto-dovere per restare lontani dalle ripetute farse elettorali che come abbiamo visto non cambiano in meglio nulla.
Non mi importa se mi vengono manipolate le email e sostituite con degli spam idioti, oramai so che non sono il solo a dire di essere un Sisuista ed è comunque questo che conta per il mio impegno sociale: quello di aver fatto capire di contrastare e superare l'analfabetismo logico.

Non ci si poteva aspettare altro da me, visto che di fronte ad agghiaccianti verità si fa vedere la politica trasformarsi ancora in indifferenza, inerzia e finzione. Sospetto che la causa primaria di tale specifico squilibrio, con conseguente degrado sociale, sia quella SOTTOMISSIONE a quei soggetti che dicono di lavorare per il Progresso, l'Uguaglianza e l'Imparzialità, quando questo di fronte a indifferenza e inerzia non si vede.

La sottomissione ad individui sostanzialmente indegni di fiducia, diviene persino un male dell'anima, che a breve o lunga scadenza determina o continua la rovina dei cittadini leali e onesti, facendo avanzare un circolo vizioso fatto da una parte di inerzia o strapotere, lusso e sfarzo, e dall'altra di sottomissioni a soprusi, violenze e danni economici conosciuti solo in parte dall'opinione pubblica.

Accettare da cittadini la sottomissione maldestramente pilotata per parecchi sporchi tornaconto, significa anche accettare il lento capovolgimento del sistema civile e democratico, tollerando nel contempo la schiavitù nelle parecchie sue sfaccettature, forme e costrizioni, con conseguenti morti bianche per mancate applicazioni persino dei più elementari mezzi di protezione da infortuni e malattie sui posti di lavoro; con la disoccupazione che determina l'impossibilità a condurre una vita libera, sana e dignitosa; con i pensionati che odono solo promesse senza i fatti di un miglioramento economico. Lo strumentalismo politico devastante, come effetto e come abbiamo visto, produce le tattiche mimetiche di certi signori resi di tutto punto persino insospettabili.

Etichette: , , , , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home