Political Shaman Sisu

mercoledì, marzo 11, 2009

Battuto inaspettatamente all'osteria!

Giacomo Montana

Due amici ex compagni di scuola, rivedendosi dopo sessant'anni, decisero di andare a festeggiare l'incontro, facendo una sosta all'osteria per bere un po' di vino.

All'osteria una parola tirava l'altra sino a che ci fu tutto il tempo di bere otto bicchieri di vino ciascuno, dopodiché uno dei due signori si vantava cantando a squarcia gola di essere una persona eccezionale, in quanto gran personaggio e presidente del consiglio dei ministri.

L'altro gli confidò di essersi laureato in scienze politiche e che non aveva potuto trovare altro lavoro che quello di fare l'operatore ecologico. Tra i due nacque così la battuta scherzosa su chi dei due ritenesse di essere più utile alla gente. Non trovando un punto di convergenza, i due decisero di mettere ai voti il relativo responso seduta stante in quell'osteria.

Il risultato fu quello più incredibile e inaspettato, la vittoria pendette in favore dell'operatore ecologico col risultato di sette a due. Simpatia? Avversione per la politica? O più semplicemente per il riscontro dell'indiscutibile utilità che l'operatore ecologico svolgeva nella zona?
Morale: non sempre e ovunque si può vincere e umiliare... (L'itinerario che viene tracciato politicamente attraverso la società contemporanea è enormemente deludente, anche facendo la tara all'elemento mitico che vi introduce nei suoi resoconti).

Etichette: , , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home